Andare ai matti.

F.Cane Barca.

 

sono dieci. Ora! ora sono qui fermo sto fermo. isolamento un isola stai su un isola. mi hanno lasciato sporco smerdato. Ma si si posso tenere la mente svegliaaa! fai piano a parlare. ma chi ti sente? fai piano lo stesso zitto pensa e conta. Sono dieci volte. i muri non devi starci a pensare qui i muri sono Mare il mio Mare ne sento lodore una bella nasata su! i muri non sono pietra i muri spariscono sono i muri di casa ora esco i muri sono la parte immaginata dalla mia mente non esistono voglio i miei vestiti! I miei vestiti! mi lasciano così sporco. non mi sentono li chiamo i vestiti voglio. non mi sentono. Ei i vestiti ho freddooo! prima mi fanno il contenimento prima mi picchiano in testa e mi lasciano sporco poi. Per quanto è per quanto è che lo faccio di contare? Il contenimento dieci sono dieci le volte in due anni ogni volta strappano me mi spingono più in fondo. Contare devo contare lo faccio da due anni di contare. Conta e sopravvivi mi dice La Rosa professoressa di matematica scarpe sempre rosse morbidissima litigava nei corridoi gentile molto con noi. Conta e sopravvivi tutto è un numero tu sei un numero. scriveva alla lavagna una due tre volte e non ho capito dicevo per farla ancora scrivere e il suo culo grande dondolava dondolava con i fianchi e certi giorni sudava non ho capito! Devo contare meglio qui qui non è male prima in otto io mario io edgardo io luis io… e… in 8. troppo stretto troppo stretto qui meglio più largo …non ho capito! Ahaah! Mi metto seduto si e attendo che arriva la giornalista. Le dirò tutto. Finalmente giustizia uscirò giustizia il ministro saprà il presidente mi faranno uscire si ricorderanno chi ero. Entra. Bella è bella annusa il suo odore. Mi dice che avevamo un appuntamento le dico tutto le dirò tutto si ricorderanno mi tireranno fuori. Sono qui 8 anni 7 nel ’91 faccio molto casino mi tengono qui in manicomio si lo so lo hanno li hanno chiusi i manicomi ma questo che ti pare? Un polleria? Ahaha. Guarda i muri le grate quell acqua che cola dal muro è tutto sporco ci fanno diventare matti… la prima volta? Pensavo che sarei morto ho pensato a tante cose… sapevo cosa era un tso ogni tanto ne moriva qualcuno ogni tanto… sapevo e poi sono finito qui… mi hanno sempre detto di stare attento a nemici e anche amici. Io sono qui per colpa di amici… no anzi loro non c erano. La gente stavamo a guardarmi avevano visto. Nessuno mi ha aiutato o si è ricordato. le dico della La Rosa ora così vede che sono divertente fa ridere La Rosa.

martedì vicino casa c era questa centrale di elettricità faceva sempre il rumore della scossa ad ogni ora! Ogni ora! Sempre ogni ora! Poi una sera ho sentito una bambina piangere da dentro piangeva era disperata ho pensato di fare prima di entrare e non l ho trovata… è stata la seconda volta. a pensarci a pensarci prima facevo prima se mi compravo i tappi… i tappi per le orecchie ahaha! la seconda volta non stavo bene la prima ero normale ero normale come persona. No non sento le voci non le sentivo prima sono qui per altro. Mi hanno sepolto vivo. Mi dicono di non dire di loro le voci. Non le sentivo prima poi qui mica tutti le sentono. Certi erano normali poi qui sono diventati matti. La prima volta non è stata giusta. Non stavo facendo nulla.

Che ho fatto niente! Non ho fatto niente 5 uomini al bar cristallo hanno fatto a botte e io ci sono finito dentro ero nervoso la giornata la notte erano andate molto male brutto periodo ma ero vivo… non ho fatto nulla in casa ero in casa e urlavo contro mia madre che mi stava sempre addosso e un giorno glielho detto ho avuto il nervoso lansia ha chiamato ha fatto fare tso poi ricordo di lei solo la nebbia e non la vedo non la vedo da due anni. Sono 8 anni ora. Due si due. no ma io non ho fatto nulla ora si che sono matto mi chiedi cosa ho? Non so non so la mia malattia. Mi hanno fatto tso io dicevo che non c entrano niente che stavo bevendo da solo. Più mi agitavo e più era peggio poi mi hanno fatto un iniezione poi me ne hanno fatto non so quante ho perso il conto. Stavo bene prima stavo bene. Mi chiede cosa ho fatto… che le dico?

qui ci può finire chiunque… potrebbe portarmi. Portarmi via da qui. Facciamo un complotto un inganno. È d accordo? senta perché non mi porta con lei… mi dice certo. Mi dice certo. …Serve un bell abito mi dice e mi passa un bel vestito. Lo indosso veloce non so come si mette e usciamo si. Mi salutano mi fanno passare spariscono i muri i muri diventano il cielo il cielo che non vedo da mesi i muri diventano la strada torno a casa bastardi i muri diventano pietra i muri sono stretti ogni giorno di più la pietra è scomoda per dormire. Casa. è sporco voglio cambiarmi! Datemi dei nuovi vestiti… bastardi! eccoli che arrivano.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata